Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 11/09/19
Pubblicato in: Artigianato, Moda
Scritto da: Eva Desiderio
Pubblicato su: LA NAZIONE

VIAGGIO nel mondo del lusso e, all’improvviso, la meraviglia del pezzo unico, fatto a mano, forgiato dalla fantasia di un gruppo strepitoso di artigiani fiorentini che si dedicano alla maglieria, ai cappelli, alla scagliola, ai profumi, alle carte, alla sartoria maschile d’alta moda. Questa esperienza pionieristica, che mette a confronto l’eccellenza della moda internazionale e il savoir faire di una antica e gloriosa manifattura fiorentina, è il cuore e il valore di «Italian Maestro» al The Mall Firenze, nella verde campagna di Leccio nel comune di Reggello, un progetto promosso dallo stesso Outlet di classe e dall’associazione Oma, Osservatorio dei Mestieri d’Arte diretto con passione e competenza da Maria Pilar Lebole, che da sempre si impegna per tutelare e promuovere il lavoro degli artigiani di Firenze, quei Maestri appunto che la guida «Firenze su Misura» edita dal Gruppo Editoriale ci racconta per storia e genio.
«GRAZIE ai nostri amici artigiani, sono loro i veri protagonisti di questo progetto che mi auguro sia il primo di una serie significativa, un progetto di bellezza e di cultura. Qui andiamo al di là del business e delle dinamiche del lusso, i nostri clienti spesso non sanno chi sono gli autori dei prodotti che acquistano, ora potranno vedere i capolavori del Made in Florence realizzati in diretta», spiega Giorgio Motta, general manager di The Mall che copre una superficie di 80000 metri quadrati di verde nel comune di Reggello, a Leccio, dei quali 9000 per la vendita di prodotti per 41 brand internazionali (a Sanremo ne è stato aperto un «gemello» nel giugno scorso), con 700 occupati e due milioni e mezzo di visitatori l’anno, provenienti dal mondo. «Abbiamo creato un link diretto tra chi compra e chi crea – continua Giorgio Motta – il The Mall si sta trasformando anche in un luogo di incontro, in una esperienza di bellezza toscana unica». Tutto è nato dalla selezione tra i 60 artigiani raccontati per storie e immagini da «Firenze su Misura», uno spaccato inedito di un mondo per troppo tempo trascurato.
«IL PROGETTO della guida e ora di questa inizitiva è nato con Oma e con The Mall per ricostruire a rotazione una vera bottega artigiana là dove non te l’aspetti», racconta Matteo Parigi Bini che dirige con Alex Lana il Gruppo Editoriale, «ora il pubblico dello shopping conoscerà chi lavora con l’arte nelle mani». Dal 9 settembre al 27 ottobre la «bottega» del The Mall è aperta e viva con due marchi per volta, hanno iniziato le maglie di Stile Biologico e gli occhiali di legno di Woo Class, poi toccherà ai profumi di Sileno Cheloni, ai cappelli di Grevi, ai broccati dell’Antico Setificio Fiorentino, alle parrucche di Filistrucchi e alle scagliole di Bianchi come pure alla lezione di alta sartoria del Maestro Antonio Liverano.
«GLI ARTIGIANI da anni ci amano e si affidano a noi di Oma – racconta Maria Pilar Lebole – abbiamo sempre investito su di loro, concepito con loro dei progetti didattici con le scuole fiorentine. Ora finalmente li facciamo conoscere ai clienti del The Mall che arrivano da tutto il mondo, con una bottega vera per tante categorie di prodotto. Accanto alla loro creatività speriamo sbocci un nuovo concetto di business su misura». Lusso, bellezza, creatività e anche ottimo food con l’apertura al The Mall del «Bistro’» e del «Ristorante & Bottega» di ToscaNino, il brand a tutta toscanità e tradizione di Laura e Simone Arnetoli.

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email