Seleziona una pagina

«Chiudiamo le strade della movida»

I TAVOLINI della discordia. Da una parte i locali che tengono viva la movida pratese e animano le strade del centro, dall’altra i residenti che contestano i dehors ingombranti e la mancanza di spazio. Nel mezzo – in questo caso è proprio il caso di dirlo – i famosi tavolini che sono costati una multa salata (180 euro a testa) agli esercenti di via Settesoldi e via Pugliesi dopo l’esposto partito proprio dai residenti.

Confcommercio: «Sbagliato accanirsi sulla movida»

Per Confcommercio è giusto sanzionare chi infrange le regole ma attenzione a non cadere in meccanismi inquisitori nei confronti delle aziende che svolgono il proprio lavoro. Questo il commento alla notizia delle multe fatte ad alcuni locali del centro storico perché occupavano più spazio del consentiti coi tavolini esterni

Chiusure domenicali, allarme rosso

UN PASSO indietro sul fronte delle liberalizzazioni e dei vantaggi dei consumatori e una scelta che non potrà che aggravare i consumi e quindi l’economia di un Paese già in recessione.

Confcommercio chiede aiuti durante i lavori

I LAVORI sono un’occasione «per valorizzare una delle principali vie di collegamento al centro di Prato», ma bisogna anche fare attenzione ai bilanci dei negozi. Per questo Confcommercio chiede all’amministrazione «agevolazioni sui tributi locali per le attività coinvolte dalla presenza dei cantieri».

Confcommercio: emergenza criminalità

FIRENZE – UN ARGINE alla criminalità, lotta serrata alla contraffazione, più tutele per i commercianti «perché un bel negozio aperto è anche un presidio contro il degrado». Anna Lapini, presidente di Confcommercio Toscana e componente della giunta nazionale dell’associazione incaricata per legalità e sicurezza, chiede di alzare il livello di attenzione sugli allarmi lanciati dalla categoria.