Seleziona una pagina

Uno studente su quattro è straniero. L’assessore Santi: «Sì allo ius culturae»

È Prato la città italiana con il più alto tasso percentuale di studenti stranieri nella scuola dell’obbligo. Con il 24,5% di ragazzi stranieri fra i banchi, circa un quarto di tutta la popolazione scolastica che è di oltre 30.000 ragazzi dalle elementari alle medie superiori, città e provincia sono in testa alla classifica nazionale, davanti alle province di Piacenza, Mantova, Brescia, Asti e Lodi.

Gli alunni stranieri? Ormai l’80% è nato in Italia

PRATO in fatto di stranieri è la città dei record e la scuola, si sa, non fa eccezione. Qui il 24,5% degli alunni è straniero contro una media nazionale che si ferma al 9,4%. Ma la vera scommessa di oggi è trasformare l’evoluzione sociale della città in una risorsa facendo leva su una svolta storica.

Il sogno delle nuove generazioni

UN SOGNO chiamato integrazione. Così Wang Liping, portavoce di Cna World China, ha definito, durante l’iniziativa ‘Competitività, sicurezza, legalità. Le imprese cinesi per lo sviluppo del territorio’ il percorso portato avanti dal raggruppamento di cui è rappresentante.

Soluzione ponte per 450 migranti

CI SONO segnali di disgelo fra la prefettura e le cooperative che stanno gestendo i migranti ospiti in città. I rapporti si sono complicati dopo che i bandi per l’assegnazione del servizio sono andati deserti a causa del cambio delle condizioni offerte ai gestori.

Intesa Ue sull’accoglienza. «L’Italia non è più sola»

LA BOZZA c’è: via libera ad un meccanismo temporaneo europeo di redistribuzione dei migranti. A deciderne la portata sarà il consiglio dei ministri dell’Interno e della Giustizia che si terrà a Lussemburgo l’8 ottobre: lì si capirà se oltre a Italia, Malta, Germania, Francia e Finlandia aderiranno altri paesi.