Seleziona una pagina

Pecci, Epp e Interporto: caccia ai presidenti

OLTRE ALLA giunta a breve bisognerà scegliere anche i presidenti di Epp, Pecci e Interporto. In uscita ci sono rispettivamente Federico Mazzoni, Irene Sanesi e Ivano Menchetti.

Reati in calo, ma crescono i furti in casa

REATI in generale sensibilmente in calo (-12%) ma aumentano i furti in abitazione. E’ il bilancio tracciato ieri mattina dal comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Marco Grandini, reso noto durante la cerimonia per i 205 dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Vigili del fuoco, scatta l’ora della comandante

CAMBIO al vertice provinciale dei vigili del fuoco: per la prima volta la guida è affidata ad una donna. Si tratta di Maria Francesca Conti, architetto, romana di 52 anni, sposata e madre di una ragazza di 15 anni, che arriva in città con un curriculum di tutto rispetto ed una esperienza importante alla direzione regionale dei vigili del fuoco della Toscana. Ieri mattina si è svolto il passaggio delle consegne con il dirigente uscente, l’ingegner Giancarlo Cuglietta, che è destinato ad andare a ricoprire l’incarico di comandante a Terni. «Per me è un onore essere a Prato perché conosco bene il personale di questa città e la sua preparazione. E’ una realtà molto attiva ed impegnata sul territorio», dice il comandante donna. «La conosco anche tramite i colleghi della direzione regionale. Dunque sono molto contenta di essere qui, era uno dei miei desideri, che posso realizzare d’accordo anche con la mia famiglia che vive a La Spezia». La nuova comandante dovrà gestire 130 unità operative, 10 fra amministrativi e informatici, mezzi di soccorso in parte in forza alla sede di via Paronese e al distaccamento di Montemurlo. Perchè una donna entra nel corpo nazionale dei vigili del fuoco? Per l’architetto Conti la risposta è semplice: «Nel corpo nazionale dei vigili del fuoco si può unire la specificità tecnica alla passione per i beni artistici e storici, alla passione per il soccorso, alle esperienze maturate nel gestire emergenze come terremoti e alluvioni. Poi c’è il rapporto con le persone, che dà più soddisfazione di tutto il resto e premia di più. Nei vigili del fuoco ci sono una quindicina di dirigenti donna, di cui nove comandanti». Maria Francesca Conti ha iniziato la carriera nel 1998 al comando di Sassari come funzionario poi nel 2009 come vice comandante provinciale dei vigili del fuoco di Sassari e nel 2011 con incarico di direttore vice dirigente al comando provinciale dei vigili del fuoco di Imperia. HA PARTECIPATO a numerose attività di soccorso e alle principali emergenze nazionali, dai terremoti, Abruzzo, Emilia e del Centro Italia. Da gennaio 2017 è stata promossa a primo dirigente alla direzione regionale dei vigili del fuoco della Toscana. Fra i primi impegni in agenda, la scelta della nuova sede del comando. L’edificio di via Paronese è in affitto da un privato e dovrà essere lasciato. E’ probabile che la ricerca dell’immobile possa essere fatto in tandem con la questura: l’ideale sarebbe trovare una sede unica per entrambe le forze.

«Contestazioni, niente denunce»

«AUSPICO che nessuno venga denunciato in nome della stessa libertà di pensiero che ho difeso un mese fa». Il prefetto Rosalba Scialla interviene dopo le contestazioni subite in piazza in occasione delle celebrazioni del 25 aprile, la conseguente segnalazione della questura al ministero dell’Interno e la denuncia contro ignoti presentata dalla Digos in procura il giorno dopo, venerdì, ipotizzando il reato di vilipendio delle istituzioni da parte dei contestatori

Tornano le province, anzi no. Rissa Salvini-Di Maio

DATO che Lega e M5s litigano su tutto devono trovare, ogni giorno, un argomento diverso da quello precedente. Ieri hanno deciso di farlo sulle Province che i più pensavano fossero state abolite. È Il Sole 24 ore a scoprire che il governo vuole ripristinare l’elezione diretta dei consiglieri.