Seleziona una pagina

Acqua bloccata, ma qui paghiamo già tanto

Buone notizie per famiglie e aziende. La tariffe dell’acqua resteranno bloccate di sicuro fino al 2021 – anno della scadenza della concessione a Publiacqua – con la possibilità molto più che concreta di restare bloccate fino al 2024 grazie alla proroga che, tranne qualche colpo di sorpresa, dovrebbe essere concessa all’attuale gestore.

Senza Pos? Niente multe. E il 730 slitta a settembre

ROMA Più tempo per presentare il 730. Rinviate le multe per i commercianti che non hanno il Pos e per gli automobilisti senza i seggiolini anti-abbandono. Bonus Tari per le famiglie disagiate. Il decreto fiscale, con le nuove norme per i pagamenti elettronici, supera l’esame della Commissione Finanze del Senato dopo la lunga maratona notturna.

Crediti con la Pa, nuova chance per compensare debiti fiscali

ROMA Riaprire le compensazioni tra crediti commerciali con la Pa e debiti tributari iscritti a ruolo. Sostenere con l’8 per mille destinato allo Stato la ristrutturazione, il miglioramento e la messa in sicurezza delle scuole. A cui potrebbero aggiungersi i proventi del recuperodall’evasione del bollo auto e delle tasse di trascrizione al Pra.

Pagamenti, lo stato accelera ma per uno su tre è tardi

Aumenta il ritmo dei pagamenti della Pubblica amministrazione e anche la loro entità. In base agli ultimi dati della Ragioneria, pubblicati proprio oggi sul sito del ministero dell’Economia, i tempi medi sono passati dai 71 giorni del 2015 ai 54 per le fatture emesse nel 2018. Quattro giorni in meno rispetto all’anno precedente ma sempre 24 in più rispetto a quanto prevede la legge (30 giorni, 60 per il Servizio sanitario nazionale).