Seleziona una pagina

Reddito, la corsa che non c’è Soprattutto tra i giovani

Mentre il Parlamento continua a lavorare sulla conversione in legge del decreto che istituisce il Reddito di cittadinanza (prevista al massimo per il 29 marzo) si cominciano a stilare i primi bilanci sulle domande già pervenute e sulla composizione dei richiedenti. Va...

Reddito, ecco i lavori che si possono rifiutare

DAI CONTRATTI a termine a quelli stagionali, dai part-time alle formule del lavoro a chiamata, fino al più strutturato contratto di apprendistato: è ampio il ventaglio di opportunità lavorative possibili che i titolari del reddito di cittadinanza potranno rifiutare senza perdere il sussidio.

Reddito di cittadinanza, ora serve pragmatismo

Il reddito di cittadinanza sta muovendo i primi passi e gli italiani ne stanno prendendo le misure. Code o meno, è interessante e utile monitorare come cambia la relazione tra i cittadini e questo nuovo strumento di welfare nel momento in cui esce dal terreno della propaganda politica e atterra nella vita di tutti i giorni. Il giudizio sul provvedimento non può che restare negativo: bene che vada lo si può definire un ibrido tra una misura contro la povertà e una norma per ridurre la disoccupazione.

Prime domande, via al reddito senza code

L’ASSALTO al reddito non c’è stato, ma le richieste del sussidio sono state ugualmente migliaia in tutta la Penisola. A conti fatti, nel D-day del reddito di cittadinanza, tra Poste, sito online e Caf, si possono registrare almeno 50mila richieste, ma secondo le ultime indicazioni dei sindacati, il bilancio finale della giornata toccherà quota 60mila e anche più.

Reddito di cittadinanza, assalto rinviato

«LEI è qui per chiedere il reddito di cittadinanza?». «No no, io sono già cittadino». La signora in coda, dietro, scuote la testa: nel suo caso l’attesa è dovuta alla necessità di pagare dei bollettini. Anche per lei niente reddito di cittadinanza. E’ la fotografia di quanto è successo ieri mattina all’ufficio postale di via Arcivescovo Martini

Documenti e limiti Ecco la guida per non sbagliare

È VERO che l’assalto agli uffici non c’è stato, ma chi decidesse di presentare domanda per chiedere il reddito di cittadinanza sarà bene che si presenti preparato. Il rischio è quello di dover fare viaggi a vuoto e quindi perdere tempo inutilmente. Per evitare errori è necessario seguire pochi ma utilissimi consigli.