Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 09/02/19
Pubblicato in: Eventi, Tessile
Scritto da: Sara Bessi
Pubblicato su: LA NAZIONE CRONACA PRATO

LA CORSA alle fiere prosegue in febbraio con l’appuntamento d’Oltralpe di «Première vision», a Parigi Nord Villepinte dal 12 al 14 febbraio. Come nel caso di Milano Unica, che si è conclusa il 7 febbraio a Rho Fiera Milano, gli espositori presenteranno le collezioni dei tessuti per la primavera-estate 2020. La compagine dei pratesi anche stavolta è consistente nei numeri: sono 80 le aziende che non mancheranno all’appuntamento con il salone del tessile parigino. Fra questi ci sono quasi tutti gli imprenditori che, smontati gli stand milanesi, partono alla volta della Capitale francese. Per alcuni Parigi ancora una volta non rappresenta la fiera più importante perché le collezioni sono sempre quelle primavera-estate, ma l’appuntamento è praticamente irrinunciabile soprattutto per incontrare clienti internazionali. I produttori di tessuti pratesi arrivano a Parigi dopo un’edizione di Milano Unica che ha contato 412 espositori, ovvero lo stesso numero di un anno fa e quasi seimila aziende visitatrici, italiane ed estere. Milano Unica ha registrato anche una crescita della partecipazione di imprese estere da Giappone, Corea, Gran Bretagna, Polonia, Romania e Spagna. E intanto ieri è sbarcato sul web il progetto di marketplace e-milanounica: una versione pilota che è stata realizzata grazie alla collaborazione fra Pitti Immagine e Milano Unica. La 29esima edizione di Milano Unica è dal 9 all’11 luglio, mentre Milano Unica Shanghai è fissata dal 12 al 14 marzo. Le tensioni a livello politico scoppiate fra Italia e Francia, non fanno temere, però, ripercussioni sul business del tessile. «Non penso che ci possano essere delle ripercussioni – dice Francesco Marini di Marini Industrie – Per noi Parigi è comunque importante. Spero che ci siano clienti francesi ed extra europei». Almeno queste sono le aspettative degli imprenditori.
PRESENTE anche Andrea Cavicchi con Furpile «nonostante non sia la giusta stagione per i nostri prodotti, ma Première vision è un’occasione di incontri con gli agenti internazionali». Non mancherà uno spazio per Pratotrade con le sue ultime novità. E intanto, mentre gli imprenditori pratesi si avviano verso Première Vision, è iniziato il conto alla rovescia verso la scadenza del primo mandato di Giulio Grossi da presidente di Confindustria Toscana Nord. In questi giorni si è insediata la commissione di designazione per verificare i desiderata degli associati ed eventualmente presentare al consiglio generale uno o più nomi di candidati. I giri di consultazioni avranno inizio da metà a febbraio nelle tre sedi di Lucca, Prato e Pistoia.

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email