Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 11/01/19
Pubblicato in: Politica, Salute
Scritto da: Elena G. Polidori
Pubblicato su: LA NAZIONE QN

UNA REAZIONE rabbiosa. Il popolo No Vax, da sempre simpatizzante del mondo a 5 Stelle, ha reagito con violenza al «TRADIMENTO» (scritto in maiuscolo per enfatizzarne il peso) del fondatore sul fronte dei vaccini. Sul web Grillo è stato subissato di insulti e fatto oggetto di gogna per la «viltà dimostrata», si sostiene, in questo inatteso voltafaccia. «È la fine tua e dei 5 Stelle!!», si minaccia da più parti, perchè stavolta «l’Elevato» avrebbe «superato il segno». «Hai firmato quella merda di documento da fanatici ultramaterialisti del c… – gli urla contro Marco – con me hai chiuso. Sono elettore 5 stelle e ho sopportato fino ad adesso ma questa volta hai passato il segno.
VAI AFFAN….TU, DI MAIO, LA GRILLO e i 5 STELLE. ANDATE TUTTI AFFAN.. TRADITORI DI MERDA». DELUSIONE anche da parte di Emanuela: «Chiedere più sicurezza non significa essere novax. Non ho parole… delusione». Delusione che pare sia stata condivisa, in qualche modo da Luigi Di Maio, «furibondo», viene descritto da fonti grilline, con la scelta del fondatore. «Burioni no! Va bene la scienza, ma Burioni…», sarebbe infatti sbottato il vice premier con alcuni fedelissimi. Dunque, è rivolta dentro il Movimento. Con la pagina Fb di Grillo che nel giro di poche ore è stata sommersa da quattrocento commenti. Quasi tutti negativi e pieni di insulti pesanti. C’è Nicoletta, che scrive: «Questo è puro tradimento, mai più il mio voto dopo questo voltafaccia… Non ci sto, sono molto delusa e rammaricata di essermi di nuovo sbagliata a dare il mio voto ma sono arrivata alla conclusione che per i poteri forti non ci sia nulla da fare se non una grande rivoluzione delle coscienze e non far più vaccinare i nostri figli opporsi sempre fin quando non si fa chiarezza». «Prima del 4 marzo avete battagliato per la 119 – scrive ancora Valerio – e oggi firmate il patto con Renzi e Burioni». Mentre Roberto ritiene Grillo «l’artefice del più bieco e vile comportamento umano, il tradimento». C’è anche chi attacca la ministra Giulia Grillo: «Eccolo spiegato il silenzio del ministro della Salute di big pharma … stava per ufficializzarsi il passaggio alla scienza. Penosi azzeccagarbugli dei cinquestalle! Mi fate schifo!». Difficile, come in tutte le occasioni del genere, distinguere tra troll e autentici M5s scontenti. È eloquente, però, la serie di stroncature, che nella galassia stellata prevalgono sulle attestazioni di stima. Veramente scarse. «Come Chicco Testa per il Nucleare…», riassume Alessandro. «E pensare che una volta eri il mio mito. Dalle stelle alle stalle. Addio Beppe!», Tra le prese di posizione c’è qualcuno che plaude: «Finalmente un raggio di luce in questa Italia oscurata dall’ignoranza di stupide ideologie e religioni», scrive Roberto. Ma sono gli insulti ad avere la meglio. «Venduto anche tu alle lobby del Farmaco? Come la Grillo!!! Che schifo».
E C’È chi allarga il tiro: «Siete vergognosi, mai una posizione promessa e mantenuta… Tap, vaccini, trivellazioni, banche! Quanti voti perderete, non ne avete idea!». E c’è chi arriva all’anatema: «Farete la fine di Renzi!», scrive Debora. Francesca: «Se Beppe Grillo parla a nome personale è un conto, ma se parla a nome del M5s, allora c’è da dire che è davvero un traditore, una persona al soldo dei potenti, una bandiera al vento che gira senza controllo». Antonio la tocca piano: «Che grandissimo paraculo…l’illuminato di sto ca…». La beffa finale, però, ha qualcosa di catartico. Ed è il commento, lanciato su Fb, della senatrice grillina Elena Fattori, da tempo dissidente: «Stupenda iniziativa. Un sentito grazie al fantastico Beppe Grillo che come al solito si dimostra OLTRE!». Oltre cosa non si sa.

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email