Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 14/01/20
Pubblicato in: Economia locale
Scritto da:
Pubblicato su: LA NAZIONE

FIRENZE La Toscana è per gli arrivi dall’India la terza destinazione italiana, con una forte domanda per il lusso e il wedding, ma anche per città d’arte, shopping, enogastronomia. Sono stati proprio questi i temi della presentazione dell’offerta toscana, a oltre 70 tra tour operator, giornalisti e compagnie aeree, da parte del direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo: “L’industria indiana dell’outgoing si e’ mostrata fortemente interessata alla proposta turistica della Toscana, alla ricerca di destinazioni esclusive e di grande qualità. L’India si presenta ancora come un mercato fortemente intermediato: chi ‘compra Europa’ lo fa servendosi principalmente di tour operator ed agenzie indiane, nonché’ dei voli delle compagnie di bandiera, da qui la nostra presenza per inserire la nostra Regione nel flusso commerciale”. In particolare è stata presentata l’offerta relativa a 4 prodotti turistici: il wedding con meeting che la Toscana organizzerà a giugno a Delhi e Mumbai; shopping e ricettività di lusso; comparto termale e wellness; food and wine. Inoltre con l’Istituto di cultura italiana a Delhi è stata discussa l’idea, da declinare in progetto, per una iniziativa su Michelangelo Buonarroti e le sue opere. L’Europa per l’India è una multi-destinazione: la tendenza è quella di spendere poche notti in ogni luogo per visitare piu’ luoghi possibili. Non così per la fascia alta di quel mercato che appunto è alla ricerca di luoghi esclusivi. Entusiasta l’assessore al turismo Stefano Ciuoffo: «Una grande attrazione per il lifestyle italiano che la Toscana è in grado di interpretare e rappresentare».

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email