Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 08/11/19
Pubblicato in: Ambiente, Fisco e Tasse
Scritto da:
Pubblicato su: LA NAZIONE QN

Mai più plastica. Solo materiali ecologici, rigorosamente biodegradabili. Tassiamo chi produce la plastica monouso. E via dicendo, anche sulla scia dell’effetto-Greta. L’Italia ha riscoperto un po’ a sorpresa la sua anima ecologista e pro ambiente: e così la plastica è diventata il nemico da combattere a tutti i costi. Anche a costo di pagare una tassa in più, secondo il piano – contestato e tutt’altro che definito – del governo giallo-rosso. Ma siamo proprio sicuri che la cosiddetta Plastic tax – che dovrebbe portare nelle casse dello Stato un paio di miliardi l’anno – sia la soluzione? E se invece fosse anche colpa nostra e dei nostri comportamenti non sempre civili? Forse sarebbe meglio stangare chi inquina. Inizia oggi il nostro viaggio nelle città italiane, con strade e parchi invasi dai rifiuti (e la plastica domina su tutto), discariche a cielo aperto tra sacchetti, piatti e contenitori abbandonati. Ma anche le spiagge e il mare sono pieni di rifiuti di plastica, segno dell’inciviltà di alcuni, come dimostrano le foto che pubblichiamo nella pagina a fianco. Dalla Romagna alla Toscana, dalla Lombardia alle Marche, vi raccontiamo in queste pagine il «costo della maleducazione». E la situazione potrebbe anche essere peggiore senza l’impegno e la dedizione di tanti volontari che danno una mano a ripulire parchi, spiagge e campagne dalle montagne di plastica.. Segno che forse la raccolta differenziata non funziona sempre al meglio o che, peggio, andrebbero sanzionati più i comportamenti incivili anziché introdurre nuove forme di tassazione su un settore industriale che vale quasi 8 miliardi di euro l’anno. Domani continueremo la nostra inchiesta analizzando che cosa non funziona nel sistema del conferimento e dello smaltimento dei rifiuti di plastica: dalle multe e sanzioni – poche e a macchia di leopardo – all’efficacia della raccolta differenziata, diffusa soprattutto al Centro-Nord e quasi un miraggio in molte regioni del Sud.

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email