Seleziona una pagina
Data Pubblicazione: 10/01/19
Pubblicato in: Politica, Sociale
Scritto da: Claudia Marin
Pubblicato su: LA NAZIONE QN

UN SUMMIT tra i sottosegretari al Lavoro, Claudio Durigon, e all’Economia, Laura Castelli, avrebbe superato l’alt della Lega al reddito e alla pensione di cittadinanza con limitazioni per disabili e famiglie numerose. Le risorse per finanziare pensioni minime, invalidità-inabilità e navigator, infatti, sono state reperite. Si tratta di 400 milioni che derivano dall’allargamento del vincolo (10 anni di residenza in Italia, di cui gli ultimi 2 continuativi) per l’accesso degli stranieri al sussidio. Stando ai calcoli, la dote dovrebbe placare il malumore della Lega sui fondi per la disabilità. Lo stesso ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, fa sapere inoltre che, per gli invalidi/inabili, non sarà previsto l’obbligo di accettare offerte di lavoro. Ma per il titolare della Famiglia, Fontana, le modifiche devono riguardare anche la ‘scala di equivalenza’, elevando l’importo del reddito di cittadinanza per i nuclei numerosi, con più di tre figli. Nella bozza del decreto, infatti, i figli oltre il terzo non venivano presi in considerazione. Il Cdm sul decreto si dovrebbe tenere domani.

Print Friendly, PDF & Email


TORNA ALLA RASSEGNA STAMPA

Print Friendly, PDF & Email