Seleziona una pagina

Fitch conferma il rating dell’Italia a «BBB»

Il debito italiano evita il downgrade di Fitch. Temuto alla vigilia, esorcizzato nelle dichiarazioni («diranno la loro, e noi diremo la nostra», (spiegava ieri mattina il sottosegretario a Palazzo Chigi Giancarlo Giorgetti), il giudizio arrivato in serata mantiene ai nostri titoli di Stato la tripla B con outlook negativo, senza aggiungere il «meno» che li avrebbe schiacciati all’ultimo scalino degli investimenti considerati «sicuri».

Filiera del tessile: Erasmus plus mette insieme imprese e atenei

Due bandi «Erasmus plus» per sostenere la formazione nel settore di tessile, moda e accessori, in dirittura d’arrivo nelle prossime settimane. L’industria italiana di questo comparto continua a marciare a ritmi confortanti, con un fatturato in crescita (+3,2% nel 2017 rispetto all’anno precedente), trainato dall’export.

Conte: toglieremo le clausole Iva, niente manovra bis. Lite Juncker-Salvini

Alla vigilia del nuovo rating di Fitch atteso per questa sera il rischio di correzione dei conti continua a dominare la scena della finanza pubblica. «Non riteniamo necessaria alcuna manovra correttiva », chiude il premier Conte nel question time al Senato in cui chiarisce la «determinazione del governo» a bloccare le clausole di salvaguardia.

Salumi e succhi di frutta verso l’etichetta di origine

Indicazione del luogo di provenienza anche per prodotti come salumi, succhi di frutta e marmellate. Dopo gli obblighi già fissati per pasta, riso, latte e sughi, è in questa direzione che si muove il decreto semplificazioni (Dl 135/2018, convertito dalla legge 12/2019), attivando un processo che, però, non è di applicazione immediata