Seleziona una pagina

Premiate a Palazzo Datini quattro imprenditrici

Elena Schirò di Masnada, azienda di abbigliamento di qualità associata a Confartigianato; Cristina Pagliai di Nunquam, associata a Confcommercio, un laboratorio di liquori dove si produce il tradizionale Vermouth bianco di Prato, Meri Ferrantini, titolare dell’omonima ditta associata a Confesercenti, specializzata nella vendita di ceramica e materiali edili; Stefania Pellegrini, titolare della Stireria AS, associata a Cna

Violenza sessuale su una bambina: sacerdote condannato a 4 anni e 4 mesi

«Una mia stupidata – aveva confessato durante l’interrogatorio – Mi ha fatto lo sgambetto il demonio, uno sgambetto un po’ pesante, ho commesso un errore, lo ammetto, ci penserà il nostro Signore. Lui è in grado». Per adesso però, a punirlo, ci ha pensato il giudice. Che lo ha condannato a 4 anni e 4 mesi di carcere per violenza sessuale pluriaggravata

Il premio Datini a quattro imprenditrici

Settima edizione sempre più nel segno di Margherita Bandini Datini, donna per eccellenza nella Festa della Donna pratese. Si svolgerà infatti venerdì alle 17, per la prima volta al Museo Casa Datini (via Ser Lapo Mazzei 43), il “Premio Marghertita Bandini Datini 2019”, l’iniziativa organizzata dai comitati femminili della associazioni di Rete Imprese (Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Cna)

La sperimentazione del 5G va avanti. Dall’arte fino alla videosorveglianza

Sarà un anno di sperimentazione. Il 2019 per la nostra città vedrà nascere e perfezionarsi cose che con l’avvio del 5G saranno realtà. Prato è una delle cinque città scelte dal Ministero per lo sviluppo economico per la sperimentazione del 5G. Qui operano OpenFiber, Wind Tre e poi il colosso cinese delle comunicazione Zte, che nello specifico si occupa delle infrastrutture, ovvero la tecnologia reale.