Seleziona una pagina

MANOVRA Salvini rilancia. Disgelo con le imprese

ROMA – MATTEO SALVINI gioca d’anticipo e batte Luigi Di Maio e Giuseppe Conte nell’apertura del dialogo con le imprese e i loro vertici associativi. La mossa era annunciata, ma segna comunque un punto per il leader leghista

Europa e Senato, prova del fuoco. Primo scoglio: le pensioni d’oro

ROMA – È LA SETTIMANA decisiva per la manovra del governo. Ma l’intesa fra i due azionisti di maggioranza dell’esecutivo, Lega e Cinquestelle, ancora non c’è. Si litiga ancora. Sulle pensioni d’oro, dove il Carroccio vorrebbe far partire i tagli da quota 5mila euro netti al mese e i grillini 500 euro più giù. Ma anche su Reddito di cittadinanza e Quota 100

Manovra, mancano tre miliardi. Tria: accordo possibile con l’Ue

ROMA – LA PARTITA della manovra entra nella fase finale: il ministro dell’Economia Giovanni Tria spinge per un’intesa con la Ue su 1,9-2 per cento di deficit per evitare la procedura d’infrazione ma, avvisa, «tutte le opzioni sono sul tavolo e dipende dalla politica»